Home page » Chi siamo » Società
:: Società

SOGESID Spa, strumento in house del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) e del Ministero delle Infrastrutture (MIT), si configura come società di supporto tecnico delle strutture regionali/locali attraverso azioni ed interventi che concorrono da un lato ad avviare a soluzione le criticità ambientali, (bonifiche, emergenza e gestione rifiuti, dissesti idrogeologici ecc.) e dall’altro ad utilizzare, in modo idoneo ed efficace, i fondi strutturali nazionali e comunitari, evitando cosí il rischio “definanziamento”.

La nostra storia

A partire dal 1994, anno della sua costituzione, SOGESID Spa ha operato nel Mezzogiorno, in un primo periodo come concessionario della gestione di alcuni impianti di depurazione nella Regione Campania.

Successivamente, con la piena operatività della Legge 5 Giugno 1994, (c. d. “Legge Galli”, oggi confluita nel D. Lgs. 3 Aprile 2006, n. 152), realizzando la Ricognizione dello stato delle infrastrutture acquedottistiche, fognarie e depurative in un totale di 27 Ambiti Territoriali Ottimali (ATO) per un’area che comprende 1935 comuni e con una popolazione residente di circa 18,5 milioni di abitanti, SOGESID Spa ha esteso la propria attività al resto d’Italia.

A questo ha fatto seguito la redazione dei Piani d’Ambito per 25 altri ATO. Su richiesta delle stesse Autorità, l’attività della SOGESID Spa è proseguita fino al 2004 sotto forma di affiancamento tecnico-procedurale per le azioni propedeutiche all’affidamento della gestione del Servizio Idrico Integrato.

In particolare, la Sogesid ha:

  1. contribuito ad accelerare l’attuazione della “Legge Galli “e del processo di industrializzazione del settore idrico
  2. svolto attività propedeutiche - studi, progettazioni e assistenza tecnica - all’attuazione di interventi infrastrutturali (APQ, QCS 2000-2006, Legge Obiettivo)
  3. supportato Regioni e Commissari straordinari per le emergenze ambientali nell’attuazione della normativa nazionale (D. lgs. 152/99) che recepisce gli adempimenti comunitari in tema di salvaguardia dei corpi idrici
  4. contribuito - attraverso attività di progettazione, direzione lavori ecc. - al superamento di alcune situazioni di criticità emergenziali sulla base di specifiche ordinanze.

Le attività realizzate finora:

  • Piani di tutela delle Acque (PTA)
  • Piani regolatori generali degli Acquedotti
  • Assistenza al Ministero dell´Economia e Finanze per le politiche di sviluppo e coesione ed il monitoraggio dell´attuazione degli Accordi di Programma Quadro (APQ), nel settore idrico delle regioni meridionali
  • Assistenza al Ministero dello Sviluppo Economico con attività di monitoraggio, collaborazione e supporto tecnico, redazione di relazioni sullo stato dell´arte e attuazione di moduli formativi
  • Assistenza al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione del Sistema Informativo Territoriale (SIT) inerente gli schemi idrici del Mezzogiorno e la catalogazione del patrimonio conoscitivo e degli studi di settore
  • Assistenza al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio per la messa in atto delle direttive comunitarie in materia di acque, per il riutilizzo delle acque reflue depurate e la prevenzione dell´inquinamento da sostanze pericolose
  • Coordinamento e trasmissione delle informazioni delle Regioni sullo stato ambientale alla Commissione europea per lo sviluppo di nuove attività in materia di salvaguardia.
  • Progettazione di infrastrutture nel settore fognario-depurativo per l´emergenza ambientale in Campania
  • Direzione dei Lavori inerenti i sistemi fognari e gli impianti di depurazione delle acque reflue (Collina dei Camaldoli, Procida, Portici, Massa Lubrense, Punta Gradelle, Cuma ecc.)
  • Supporto alle Regioni Puglia e Basilicata per l’attuazione dell’art. 17 L. 36/94 relativa alla gestione degli schemi idrici di interesse comune
  • Attività di supporto e assistenza tecnica nell’ambito della Convenzione , per l’attuazione degli Accordi di Programma per lo scambio interregionale di risorse idriche tra Regione Campania, Puglia, Basilicata, Molise e Lazio
  • Studi complementari finalizzati a dare maggiore efficacia alle indicazioni dei Piani di Tutela della Acque, con particolare riferimento al Piano regionale per il controllo e la valutazione degli effetti derivanti dall’uso di prodotti fitosanitari sul territorio
  • Supporto al Dipartimento della Protezione Civile per individuare fonti di approvvigionamento idropotabile e costituzione di una banca dati utile per le finalità di protezione civile
  • Attività internazionali con il progetto SEMIDE che ha come obiettivo lo scambio delle informazioni per migliorare la gestione delle risorse idriche e per il trasferimento del know-how, tra i paesi che fanno parte del bacino del Mediterraneo.

 

Via Calabria, 35 00187 Roma Tel:06.420821 Fax:06.483574 sogesid@pec.sogesid.it Cod.Fisc. e p.IVA 04681091007
SOGESID Home Page